(IN) Netweek

LONATE POZZOLO

Rapinò una prostituta, 35enne finisce ai domiciliari

Share

Alle prime ore della giornata i carabinieri della stazione di Lonate Pozzolo hanno arrestato un cittadino italiano, 35enne, residente in paese, disoccupato già noto alle forze dell'ordine. L’uomo e’ stato raggiunto da un ordine di carcerazione -  in regime di arresti domiciliari - emesso dal Tribunale di milano (corte d’appello), dovendo espiare la pena di un anno e undici mesi di reclusione, per i reati di rapina, porto di arma bianca e violenza privata commessi a Busto Arsizio, nel giugno 2012; All’epoca, infatti, il 35enne si era reso responsabile di una rapina ai danni di una prostituta di nazionalita’ albanese (con la quale si era appartato) e alla quale – sotto minaccia di un coltello – si era fatto consegnare l’incasso della serata – circa 200 euro. Particolare il fatto che lo stesso soggetto, alcune settimane, era tornato dalla medesima prostituta chiedendo nuovamente di appartarsi e – al diniego della donna – ne era un rocambolesco inseguimento per le zone periferiche di Busto, terminato con la messa in sicurezza della giovane da parte di una pattulgia della stazione carabinieri di Busto Arsizio che – dopo alcune settimane di indagini – riusci’ ad identificare l’autore della rapina e del successivo inseguimento, deferendolo alla Procura. Al termine delle formalita’ il 35enne è tradotto al proprio domicilio ove permarrà a disposizione dell’autorita’ giudiziaria.

Leggi tutte le notizie su "Varese7"
Edizione digitale

Autore:ces

Pubblicato il: 21 Gennaio 2016

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Hai a disposizione 2500 caratteri

Ne stai uililizzando 20

Per commentare devi essere loggato.