(IN) Netweek

VARESE

OPEN YOUR SMILE PRESENTED BY INVISALIGN: IL SORRISO NASCE DALLA BELLEZZA DELLA PROPRIA CONSAPEVOLEZZA

Share

INVISALIGN sostiene Piano C con un progetto dedicato alle donne e al loro cammino di ricostruzione della propria vita professionale. Invisalign collaborerà nel percorso di 5 candidate che parteciperanno ai prossimi appuntamenti di Piano C: per permettere loro non solo di affrontare con serenità questo cammino di ricostruzione della propria vita professionale, ma anche di farlo con un sorriso aperto e fiducioso verso il futuro. Piano C, infatti, ha aperto le iscrizioni per inviare i Curriculum Vitae che verranno selezionati per individuare 5 profili femminili che inizieranno un percorso formativo per un reintegro nell’universo lavorativo. Un progetto sposato con entusiasmo anche dall’Assessorato alle Politiche per il lavoro e Sviluppo economico del Comune di Milano e presentato in occasione di una conferenza stampa a Palazzo. Le candidature per la quarta edizione sono aperte fino al 18 marzo 2016 (per inviare il Curriculum Vitae consultare il sito http://www.pianoc.it/c-to-work-iv-edizione/). Saranno poi selezionate le 5 donne che parteciperanno al percorso C to Work a partire dal 18 aprile. Le partecipanti entreranno in un percorso innovativo della durata di tre mesi che le metterà alla prova in una sfida lavorativa “quasi reale”, e offrirà loro occasioni di networking, collegamenti immediati al mondo delle imprese, visibilità, lavoro sulla propria identità professionale e sulle proprie aspirazioni. Le 5 donne selezionate da Piano C seguiranno un corso di formazione in comunicazione: coaching individuale e incontri curati da Energie Sociali Jesurum Lab sui punti principali della comunicazione below the line. In un secondo momento – partendo dalla brand key di Invisalign  e con la supervisione di Piano C –  le cinque donne elaboreranno un progetto di comunicazione sulla marca da presentare ad Invisalign.
Perché Invisalign? Un sorriso per tutte le prime volte della nostra vita
Da dove nasce un sorriso? Sono tanti gli stimoli che contribuiscono a far contrarre i 12 muscoli con quali sorridiamo. Un gesto che – per tutti – è una dichiarazione di empatia, disponibilità, apertura verso l’esterno e gli altri. Il sorriso che nasce dalla consapevolezza del nostro valore è un sorriso ancora più bello.
Accompagnare con un bel sorriso la nostra sicurezza nel raggiungere gli obiettivi che ci siamo prefissati è il migliore biglietto da visita naturale che possediamo. E da un sorriso, quello che può far ritrovare i sistemi aligner personalizzati creati da Invisalign, è il concetto chiave della collaborazione con Piano C. Invisalign, sarà accanto alle donne che vogliono tornare a lavorare col sorriso sulle labbra
Chi è Invisalign?
Il sistema Invisalign è un trattamento con aligner personalizzati, rimovibili e pressoché invisibili che consentono di allineare i denti sia nei pazienti adolescenti che adulti senza ricorrere ad attacchi e fili metallici. Invisalign sa quanto la bocca sia protagonista nei momenti importanti della nostra vita. E s’impegna per offrire la possibilità di vivere le proprie esperienze, sociali e professionali, senza sentirsi a disagio per via della propria dentatura. Naturale poi la collaborazione con i progetti di Piano C. “Per noi è l’occasione di essere partner di un’iniziativa sociale che rafforza la nostra presenza nel mercato italiano – dichiara Enrico Mamoli, General Manager Italia, Grecia e Malta Invisalign -. Ogni giorno con il nostro lavoro aiutiamo le persone a superare il disagio che può nascere da una dentatura non perfetta. Favoriamo di fatto un percorso di crescita dell’autostima. La stessa autostima che accompagna il reinserimento nel mercato del lavoro”.
Chi è Piano C?
Piano C, lanciato a Milano nel 2012, è un insieme innovativo di soluzioni per facilitare e rendere più produttivo l’incontro tra donne e lavoro. Non opera come un’agenzia interinale, ma aiuta le donne a scoprire o ricostruire la propria figura professionale.   C to Work propone un sistema di accompagnamento verso un nuovo lavoro attraverso una full immersion di tre mesi presso Piano C, aiutando un gruppo di donne a sviluppare la propria identità lavorativa, esplorare le proprie competenze, lavorare in team su obiettivi assegnati da un’Azienda Partner del progetto. Sofia Borri, Direttrice Generale di Piano C, dichiara: “Siamo felici di iniziare il 2016 aiutando altre cinque donne a ritrovare un posto per loro nel mondo del lavoro. Farle esercitare su un argomento cardine come l'autostima è l'elemento che aggiunge valore a questa quarta edizione di C to Work: le donne che incontriamo ogni giorno sono intelligenti e capaci. Vogliamo aiutarle a credere in loro stesse e nei loro progetti.”
Alcuni dati:
In Italia, una donna su 3 non rientra al lavoro dopo il congedo di maternità (dati Istat) e il tasso di occupazione femminile è tra i più bassi in Europa (46% contro una media continentale del 60%). La vera sfida per chi esce dal mondo del lavoro è trovare la strada per rientrarvi. In poche parole, rimettersi in gioco: è questo l’invito rivolto alle donne non più occupate da C To Work, l’offerta esclusiva promossa da Piano C. E, soprattutto, rimettersi in gioco facendolo con un sorriso. In un momento storico in cui le donne hanno difficoltà ad accedere al mondo del lavoro oppure vengono emarginate, offrire loro l’occasione per riscoprire la centralità del proprio ruolo come professioniste è importante. Un sentire che l’Assessorato alle Politiche per il lavoro e Sviluppo economico del Comune di Milano ha sposato in pieno. "L’iniziativa di Piano C e Invisalign – commenta l’Assessore alle Politiche per il lavoro e Sviluppo economico Cristina Tajani – offre un’ottima opportunità di formazione per le donne, che sono una risorsa lavorativa importante, spesso non sufficientemente valorizzata dalle aziende. Non dimentichiamoci che mediamente le lavoratrici hanno un grado d’istruzione maggiore rispetto ai colleghi uomini ma, a parità di altre condizioni, percepiscono retribuzioni inferiori. Attraverso il percorso C to Work le donne che sono uscite dal mercato del lavoro potranno sviluppare nuove competenze, creare una nuova rete di contatti e in molti casi scoprire inclinazioni e talenti che non pensavano di avere”.

Leggi tutte le notizie su "Varese7"
Edizione digitale

Autore:ces

Pubblicato il: 14 Marzo 2016

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Hai a disposizione 2500 caratteri

Ne stai uililizzando 20

Per commentare devi essere loggato.