(IN) Netweek

VARESE

Progetto I lavori dovrebbero partire durante il periodo estivo L’Accademia del gusto e delle arti ora é realtà 

Share

L’Accademia del gusto e delle arti sorgerà a Varese. E’ stato firmato nelle scorse settimane in Comune l’Accordo di programma finalizzato alla riqualificazione di Villa Mylius dal presidente di Regione Lombardia, Roberto Maroni, dal sindaco Attilio Fontana e dal presidente della Fondazione Marchesi, Gualtiero Marchesi. Il progetto esecutivo sarà pronto entro marzo, «da luglio, o da prima, i lavori», ha precisato il sindaco Fontana.

«E’ un giorno importante – ha detto il sindaco -: procediamo alla sottoscrizione dell’Accordo di programma per la ristrutturazione di Villa Mylius e la realizzazione della nuova Accademia con la Fondazione del maestro Gualtiero Marchesi. E’ un tassello importante innanzitutto per la nostra città: andiamo a recuperare un gioiello, Villa Mylius, che semiabbandonata rischiava di deteriorarsi. Ma è un gioiello, quello che andremo a realizzare, per il valore che la nuova accademia riuscirà ad apportare. Ci sarà una scuola di alta cucina, del gusto, con la valorizzazione del cibo italiano, punto fondamentale dell’economia del nostro paese. Ci saranno altre attività culturali che andranno a integrare l’attività dell’accademia. E potrà così diventare un punto di riferimento per la città, per l’intera regione. Ringrazio il presidente Maroni: senza il contributo della Regione non avremmo potuto realizzare il progetto, e non posso che ringraziare il maestro Marchesi perché la sua presenza, la sua partecipazione all’accordo di programma riesce a dare quella qualità che rivaluta il progetto».

«Questa è un’altra eccellenza varesina e lombarda – ha spiegato il presidente Maroni - Regione ha fatto uno sforzo ulteriore rispetto all’impegno iniziale dal punto di vista finanziario perché serviva aggiungere fondi, diamo 3 milioni e 200 mila euro. La ristrutturazione si può fare, l’Accademia del gusto e delle arti, non è solo la scuola di alta cucina. Il che dice tutto, e abbiamo un maestro indiscusso, il numero uno, in cucina e non solo, Gualtiero Marchesi che ci onora della sua collaborazione. In tempi rapidi, si può iniziare con i lavori prima dell’estate».

Il maestro Marchesi ha sottolineato la doppia valenza della scuola, di alta cucina «ma anche di arte e musica, essendo la mia una famiglia di musicisti». «Sono contento – ha aggiunto - che si realizzi la scuola in cui la cucina è anche arte: proprio a marzo usciranno due nuovi libri con i miei piatti storici».

Leggi tutte le notizie su "Varese7"
Edizione digitale

Autore:pil

Pubblicato il: 22 Gennaio 2016

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Hai a disposizione 2500 caratteri

Ne stai uililizzando 20

Per commentare devi essere loggato.