(IN) Netweek

VEDANO OLONA

Riki Anelli in concerto all’Arlecchino con un omaggio a Donatella Rettore

Share

Riki Cellini domenica in concerto all’Arlecchino di Vedano Olona. Arriva a Varese l'onda anomala di Rettoriano. Anticipato dal dirompente singolo «Eroe» pubblicato a ottobre e accompagnato dal video fiabesco, Riki Cellini pubblica il suo nuovo disco, «Rettoriano». Il titolo è un chiaro manifesto dell’ammirazione di Cellini per Donatella Rettore, uno dei personaggi più irriverenti e liberi della musica italiana di sempre. «Sono cresciuto a Rettore, amore e fantasia e credo sia la cantautrice più innovativa e all’avanguardia del panorama musicale italiano, ancora oggi con uno sguardo avanti – così spiega l’indipendente Cellini – Questo disco è un sincero atto d’amore nei confronti di Donatella e della musica italiana». «Rettoriano» è un omaggio sentito ad alcuni brani della divina Rettore - che ha accolto con eloquente entusiasmo il progetto. Cellini è andato a scavare nell’ampia discografia dell’artista per scegliere otto pezzi contraddistinti da una vena più cantautoriale e intima, ben miscelata a guizzi di affinata ironia che delineano la totale libertà espressiva della Rettore. L’operazione di rilettura è morbida e attenta: Cellini rapisce Rettore portandola nel suo mondo in bilico tra soul, jazz e pop, senza mai dimenticare l’indole ritmica (quella miscela incredibile di disco, punk-rock e funk che non pare invecchiare mai) tipica degli originali. Gli arrangiamenti ad opera di Michele Gentilini sono variegati e coesi: dall’hard-blues in odor di Queen di «Le Mani» al soul-pop di «Canta Sempre» o il flamenco di «Diva» passando per le ballate «Se Morirò», il mid-tempo di «Femme Fatale» o il pop spruzzato di venature mediorientali di «Il mimo». C’è spazio anche per un brano piccante, «Benvenuto», censurato nel 1980, qui in una veste super-funk che non rinuncia all’elemento sensuale del brano originale. Tanti stili musicali che trovano come comune denominatore la voce istrionica e trascinante di Cellini, che con mano esperta rilegge quelle canzoni che l’hanno fatto fremere durante gli anni dell’adolescenza, ora opportunamente omaggiate con sguardo maturo e lucido. La dichiarazione di amore di Cellini nei confronti di Miss Rettore trova la sua più completa celebrazione nell’inedito «#iosonorettoriano», una vera summa, oltre che una caccia agli indizi, della discografia della cantante veneta. «Rettoriano» è il terzo album per Riki Cellini dopo «Meravigliosa Mattinata» (prodotto da Roby Facchinetti – Duck Records) e «Trallallero Live» (D’Altro Canto). Attivo in tutta Italia da oltre 20 anni, Cellini è un intrattenitore nato. Pigro ma vulcano umano, tranquillo ma sempre in movimento, ha proposto la sua musica e le sue idee girando i locali della penisola. L’appuntamento è domenica alle 21.30 (info e prenotazioni 0332 400125). Sul palco con Cellini: Valerio Baggio (tastiere), Michele Gentilini (chitarra), Ermanno Novali (tastiere) e Alberto Venturini (batteria, percussioni).

Leggi tutte le notizie su "Varese7"
Edizione digitale

Autore:pil

Pubblicato il: 18 Marzo 2016

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Hai a disposizione 2500 caratteri

Ne stai uililizzando 20

Per commentare devi essere loggato.