(IN) Netweek

VARESE

Sport Il triste epilogo dopo il fallimento della società  sportiva cittadina: il Tribunale liquida tutto I trofei del Varese 1910 sono finiti tutti all’asta

Share

Una ottantina tra coppe, trofei e targhe della squadra di calcio Varese 1910 sono stati messi all'asta. Chiunque, quindi, spendendo dai 5 ai 50 euro può portarsi a casa un pezzo di storia del club. E' questo l'epilogo del fallimento dell’Associazione Sportiva varesina risalente ad alcuni mesi fa, di cui il Tribunale di Varese ha messo, appunto, in liquidazione tutti i beni per cercare di ripianare i debiti. Infatti, sul portale www.astexpo.it si possono trovare e acquistare anche sedie, scrivanie e armadi della sede della squadra, oltre un segway, la biga elettrica, con tanto di logo del Varese 1910, che vale 2.700 euro, il pezzo più costoso di tutta la collezione.

L’operazione è seguita da Expo Invest, società specializzata nel settore con sede a Lomazzo, in provincia di Como, ma che segue aste in quasi tutta la Lombardia. A guidarla l’amministratore delegato Cinzia Ciniltani, varesina, e il presidente Paolo Fancoli, lecchese. «Con l’asta a singolo bene - spiega Ciniltani - speriamo che, dopo la triste fine della società calcistica, i tifosi e i simpatizzanti possano almeno aggiudicarsi un piccolo ricordo della squadra del cuore».

L’asta telematica, aperta a tutti, si chiude alle ore 16 dell’11 febbraio. A portata del miglior offerente riconoscimenti di undici anni di storia, di ogni categoria e dimensione, si va perfino oltre il metro di altezza. Fino ad ora numerose sono state le visualizzazioni dei lotti, in totale 97, ci ha confermato la società d’aste online: ben oltre tremila sono state le visite in questa sezione del sito www.astexpo.it. Fa molto incuriosire, però, la provenienza degli interessati: la maggior parte sono italiani, ovviamente, ma ci sono anche tedeschi, svizzeri e tanti statunitensi. Magari eccentrici collezionisti in cerca di originali cimeli?

Tutto ciò che non verrà venduto per l’11 febbraio sarà rimesso all’asta, probabilmente a prezzi ancora più bassi. Un ulteriore smacco per la gloriosa squadra.

Pare che Gabriele Ciavarrella, il presidente del nuovo Varese calcio, abbia dichiarato l’intenzione di acquisire tutti i ricordi del club messi all’asta, ma alla Expo Invest non è ancora arrivata nessuna offerta concreta.

Leggi tutte le notizie su "Varese7"
Edizione digitale

Autore:gmc

Pubblicato il: 05 Febbraio 2016

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Si parla di:



Commenti

Hai a disposizione 2500 caratteri

Ne stai uililizzando 20

Per commentare devi essere loggato.