(IN) Netweek

MILANO

Politici e fustigatori, tutti a carico nostro L’amico del popolo di Roberto Poletti

Share

Per difenderci dalle porcherie della politica (leggi sbagliate, soprusi, vuoti legislativi che consentono ai furbetti di fregarci) ci rivolgiamo alle associazioni dei consumatori o ai vari patronati sindacali. Paghiamo i politici, paghiamo con fior di fondi pubblici le associazioni dei consumatori e diamo soldi anche alle diverse sigle sindacali, attraverso vari meccanismi di distribuzione dei contributi. Tutto perfettamente legittimo, intendiamoci. Però mi sembra una grande presa in giro.

In televisione, ad esempio, vediamo a ogni ora del giorno e della notte i vari paladini dei consumatori, con le loro organizzazioni strapagate coi fondi pubblici, prendersela con i politici, mantenuti e ben foraggiati coi denari della collettività, perché non intervengono su questo o quel problema in maniera decisa. E poi i rappresentanti del sindacato di turno a urlare la loro rabbia e a minacciare fuoco e fiamme, mossi da tanta passione alimentata però dalla benzina del denaro di tutti noi. A volte ho l’impressione che si tratti di sceneggiate a uso e consumo del povero Pantalone. Che sia teatro allo stato puro, insomma.

Mi sa che il povero cittadino deve stare attento a una cosa soltanto: che, oltre ai soldi, non gli freghino anche il portafogli con i pochi spiccioli ormai rimasti.

Leggi tutte le notizie su "Varese7"
Edizione digitale

Autore:plt

Pubblicato il: 22 Gennaio 2016

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Hai a disposizione 2500 caratteri

Ne stai uililizzando 20

Per commentare devi essere loggato.